Ultime notizie

PRIMO GIORNO DI LAVORO PER SIAL E COOPERATIVE
Data pubblicazione : 12-10-2010

I 410 disoccupati di Sial e Cooperative da Lunedi 11 ottobre hanno iniziato il loro percorso lavorativo con i progetti presentati alla Regione Calabria dal Sindaco Antonio Barile.

Il Sindaco di San Giovanni in Fiore, Antonio Barile e l’Amministrazione comunale hanno proceduto  stamattina, all’avviamento al lavoro dei 410 disoccupati di Sial e Cooperative che da cinque anni percepivano dalla Regione un sussidio di 480 euro mensili. Con oggi, invece, i disoccupati a parità di condizioni economiche, saranno impegnati in progetti che l’amministrazione cittadina ha presentato alla Regione che li ha approvati , che consentiranno l’utilizzo di questi lavoratori per 20 ore settimanali. “Erano cinque anni che si aspettava questa giornata che si può definire quasi storica – dice il Sindaco Barile, perché centinaia di persone che chiedevano di uscire dallo stato di semplici assistiti, venissero messe nelle condizioni di poter lavorare. Tante promesse mai mantenute dalla precedente amministrazione,- continua -  hanno provocato molti momenti di tensione e disagi, proteste e occupazioni in questi anni, delle quali ha risentito la vita politica sangiovannese, però erano frutto anche della disattenzione e del disinteresse di chi doveva concretamente attivarsi per dare delle risposte. Oggi è un primo passo – dice – lo avevamo promesso in campagna elettorale e da amministratori eletti, abbiamo mantenuto l’impegno di attivarci presso la Regione con la sottoscrizione di una convenzione prima e la presentazione dei progetti poi, per dare dignità alle giuste attese di queste persone. Non è una sistemazione definitiva,- precisa -  è solo un primo gradino. Dovremo essere in grado di fare in modo che i progetti siano rinnovati alla loro scadenza e soprattutto che evidenzino la loro necessità per una migliore qualità di servizi offerti alla comunità sangiovannese”. I progetti che l’amministrazione Barile ha realizzato per l’impiego di questi lavoratori, prevedono il loro utilizzo in lavori di riqualificazione e sistemazione urbana. Perciò, il centro abitato è stato suddiviso in 7 zone nelle quali saranno distribuite le squadre che a partire da oggi saranno composte a seconda delle caratteristiche e delle mansioni dei lavoratori che provvederanno a svolgere nei quartieri interventi di manutenzione. Altri progetti riguardano la collaborazione con la polizia municipale nel servizio di controllo e sicurezza all’ingresso e all’uscita dei bambini nelle scuole e la formazione di personale da utilizzare in servizio presso i musei cittadini. In un prossimo futuro invece, l’amministrazione vorrà indirizzare gruppi di questi lavoratori anche nella nuova progettazione della raccolta differenziata dei rifiuti mentre altri  potranno gestire il canile che l’amministrazione si appresta a realizzare. Dovremo dimostrare che questo investimento della Regione non è inutile e magari arrivare all’autofinanziamento, per questo dobbiamo ringraziare vivamente la Giunta regionale con a capo il Governatore Scopelliti per aver dato fiducia a questo nostro progetto. Dopo essere stato vicino a questi disoccupati per cinque anni da consigliere comunale d’opposizione,  - afferma Barile – oggi da Sindaco, mi sento un pizzico emozionato perché quel risultato tanto agognato di inserimento lavorativo, è stato compiuto. Sono consapevole però che la disoccupazione è un dramma sociale per le nostre realtà e che questo risultato non la esaurisce, anzi. Centinaia di persone, operai, ma anche tanti diplomati e laureati sangiovannesi sono senza lavoro. Noi amministratori – sottolinea – con le nostre sole forze non potremo mai risolvere la difficile problematica, se la politica in senso lato e le Istituzioni non fanno fronte comune, se non decidono di percorrere alcune strade di concertazione che alcune risposte, anche se parziali, potrebbero darle. Bisognerebbe farlo al di là delle appartenenze e dei colori politici, - afferma - perché in questa Calabria dove esistono molte contraddizioni, San Giovanni in Fiore ancora ha un tessuto sociale integro, che tutti dobbiamo concorrere a preservare  e il lavoro – conclude Barile – è un elemento importante che consente di affrancarsi da facili tentazioni e da comportamenti scorretti”.

indietro

filo diretto 

Albo Pretorio on line 

Fatturazione Elettronica

PSC 

WebGis

Geoplan

Segnalazioni 

Amministrazione Trasparente 

Anticorruzione L.190/2012 

Calcolo IUC 

turni carburanti 

Raccolta Differenziata

Cambio residenza in tempo reale 

PEC

Gli indirizzi PEC del Comune

PROGETTO “ADOTTA UN’AIUOLA” 

Contatti ! 

Ufficio Tecnico 

Ufficio Urbanistica 

Ufficio Tributi 

Pubblica Istruzione 

Allerta Meteo 

Attività Produttive

 

 

 

I cookie aiutano a fornire servizi di qualità. Navigando su questo sito accetti il loro utilizzo.     Informazioni

Comune di San Giovanni in Fiore
Piazza Municipio 87055 San Giovanni in Fiore (CS)
Tel. 0984 977111 - Fax 0984 991317
P.IVA 00348180787
Sito ottimizzato per Mozilla Firefox e Google Chrome
HTML 4.01 Valid CSS
Pagina caricata in : 0.436 secondi
Powered by Asmenet Calabria